Parliamo di ….SONNO!

Buongiorno a tutti i miei lettori.

Tutti sappiamo quanto sia importante recuperare durante la notte le fatiche della giornata e di come in assenza di un sonno ristoratore, per tutto il giorno successivo ci venga a mancare la concentrazione e fatichiamo a ricordare le cose.

Ci sono diverse tipologie di difficoltà di sonno:

  • fare fatica ad addormentarsi per poi dormire bene
  • addormentarsi e svegliarsi a intervalli di due ore
  • sveglia frequente fra le 2 e le 3 di notte.

Nel primo caso ci si può aiutare con l’assunzione di melatonina (questa viene prodotta naturalmente dall’organismo in base all’alternanza buio luce, ma nei momenti di stress viene un po’ a mancare).
Il consiglio è quello di scegliere una melatonina sublinguale che assumeremo nel momento in cui spegniamo la luce (mi raccomando al buio!).

Se invece ci sono molti risvegli potremmo scegliere una melatonina a lento rilascio, ciò significa che l’assorbimento viene protratto per diverse ore.
Alternativamente possiamo usare un composto omeopatico (sapete che a me piacciono molto), uno fra i tanti è il composto R14, mirato a rilassare e a favorire il sonno.
È buona norma assumere sciogliendo in bocca le compresse quando si va a dormire ripetendo l’assunzione se ci si risveglia durante la notte in modo da riprendere il sonno.

Diverso è il caso del risveglio in piena notte: c’è una spiegazione funzionale.
Siamo infatti talmente stanchi che dobbiamo recuperare molto per le fatiche della giornata, il nostro sonno diventa molto profondo e viene percepito dal nostro organismo come pericoloso. Di conseguenza verrà data una scarica di adrenalina che ci sveglierà di soprassalto, in quel momento saremo veramente svegli.
In questa occasione sono molto utili i Sali di Shuessler (clicca qui per un approfondimento).
Proporrei il complesso A che verrà assunto nella prima parte della giornata in modo da ridurre lo stress e favorire un riposo poi fisiologico, potremmo assumere alla sera in ulteriore aiuto un fermento lattico. Non dimentichiamoci che l’intestino è il nostro secondo cervello.
Il prodotto del quale parlo è Psicobrain, si assume una capsula alla sera per un periodo di 20 giorni almeno.

Per qualsiasi chiarimento rimango a vostra disposizione telefonicamente al numero 011544945, via email all’indirizzo laboratorio@farmacialeva.it. Non mancate neanche una visita al nostro eshop www.levashop.it.

Dott.ssa Enrica Mazza
Farmacista

© Farmacia Leva 2022 – Tutti i diritti riservati

Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Leave a reply