PROVA COSTUME: Dimagrire con l’alimentazione Naturale

Benritrovati!

Facendo seguito al mio precedente articolo L’alimentazione Naturale, 4 consigli fondamentali, vorrei questa volta darvi alcunie informazioni, suggerimenti e consigli su erbe e radici che possono tornare utili allo scopo.

Nell’articolo citato abbiamo compreso quanto correggendo il modo di mangiare si possa modificare per il meglio lo stato di salute. Quindi un buon piano alimentare diventa necessario per trovare una condizione da mantenere evitando gli effetti yo-yo dannosi per l’organismo.

L’alimentazione naturale, quando seguita correttamente, può portare numerosi vantaggi in termine di salute percepita. Chi fa pratica di alimentazione naturale pensa che il cibo sia una vera e propria medicina da somministrare al proprio organismo.
Non bisogna mai dimenticare, inoltre, che l’esercizio fisico, prolungato nel tempo, rappresenta un preziosissimo aiuto nel mantenimento di un buon dispendio energetico, conserva elastiche le nostre articolazioni e si traduce in una validissima forma di prevenzione per l’osteoporosi. Oltre a tutto questo possiamo, ovviamente, avvalerci dell’aiuto dei prodotti fitoterapici.

Se controllare l’alimentazione e seguire i principi guida precedentemente elencati non dovesse bastare per perdere peso , un ottimo aiuto può arrivare dagli integratori a base naturale.

  • Aumento del metabolismo
  • diminuzione dell’assorbimento dei grassi
  • controllo della fame nervosa
  • maggior drenaggio

…qualsiasi sia il problema, abbiamo la soluzione adatta.
(Al termine della lettura vi invitiamo a dare uno sguardo alla linea prodotti proposti dal Laboratorio Leva)

Dimagrire con le erbe è la via più naturale per riacquistare la linea o restare in forma. Si possono assumere in varie forme: infusi, decotti o capsule già pronte. Spesso si trovano associate ad altre piante in compresse o liquidi, per potenziarne le proprietà snellenti.

Ci tengo in modo particolare a ricordare che in ogni caso è sempre bene rivolgersi a medici o erboristi qualificati, perché le erbe possono interagire con allergie, farmaci e problemi di salute (reni, tiroide….).

Appurata la possibilità di utilizzarle senza problemi, è possibile con un’analisi semplice ma approfondita, stabilire il migliore mix di erbe per ogni esigenza.

Il vantaggio è l’estrema personalizzazione dei prodotti, che vengono confezionati a seconda delle esigenze personali.

Vediamo insieme brevemente alcune delle erbe o radici più utilizzate a seconda delle necessità:

  • Agnocasto, contro il sovrappeso nella donna, aiuta a dimagrire in quanto placa la fame nervosa tipica della sindrome premestruale e contrasta la ritenzione e il sovrappeso legati a problemi ormonali femminili.
  • Angelica, anti adipe, ideale in menopausa. Aiuta a dimagrire perché agisce bene sulle digestioni lente (dispepsia) e nelle fermentazioni intestinali, contrastando gonfiori e colite. Grazie ai suoi fitormoni contrasta il sovrappeso tipico della menopausa.
  • Anice stellato, digestivo e anti gonfiori. È molto simile, per quanto riguarda le proprietà, all’anice verde. Aiuta quindi a perdere peso grazie alla sua azione anti gonfiori ed eupeptica.
  • Arancio, brucia grassi. Contrasta la digestione difficile e i gonfiori addominali. La varietà amara stimola il metabolismo e aiuta a perdere peso
  • Bardana, depurativa e snellente. Grazie alla loro azione depurativa ed epatoprotettiva, gli estratti di bardana contribuiscono al dimagramento, all’eliminazione dei ristagni di liquidi e al controllo degli zuccheri nel sangue.
  • Rodiola, erba brucia grassi. L’azione snellente è dovuta alla capacità di liberare i grassi dai tessuti di deposito (lipolisi) per trasformarlo in grasso bruno, facilmente demolito, cioè “bruciato” per produrre energia.

A volte i kg in eccesso sono costituiti non tanto da grassi quanto da liquidi in eccesso. In questo caso ricorreremo alle piante drenanti più efficaci che aiutano a mantenersi in linea e a ridurre il gonfiore.
Il suggerimento è di assumere le piante drenanti sotto forma di decotto, integratori alimentari, infusi o tisane, a cicli e mai in modo continuativo per tutto l’anno.
(Come già precedentemente sottolineato, prestare la massima attenzione in caso di allergia a qualche componente,o in casi di interazione con altri farmaci. L’uso di piante ne potrebbe infatti limitare l’assorbimento del principio attivo. )

Vediamo insieme quali sono le principali piante e d erbe utilizzate negli integratori:

  • Betulla: L’infuso di betulla è un diuretico molto valido: aiuta ad espellere l’acido urico. Può essere usato come depurativo in generale.
  • Il carbone: polverizzato, del legno di betulla, diventa un ottimo assorbente in caso di affezioni gastrointestinali accompagnate da meteorismo
  • Finocchio: È una pianta indicata per chi soffre di gonfiori all’intestino dovuti a scorrette fermentazioni, che formano gas intestinali provocando dolori e spasmi
  • Sambuco: agisce come purgante ed è un ottimo diuretico. Quest’ultima azione è sicuramente la più importante,senza influire sulla funzione cardiaca o sulle condizioni della circolazione, risolve molto bene le cistiti, toglie il gonfiore alle gambe e alle caviglie.
  • La senna e la radice di rabarbaro: particolarmente utili per risvegliare e regolarizzare l’attività dell’intestino.
  • Il fucus :si tratta di un’alga che viene utilizzata in tutte le sue parti per ottenere un estratto molto ricco di iodio, elemento indispensabile per un funzionamento corretto della tiroide e del metabolismo basale. Controindicata però per chi presenta problematiche di malfunzionamento tiroideo. Nel contesto di una dieta ipocalorica bilanciata e di un’attività fisica regolare, il fucus è particolarmente indicato per il dimagrimento perché aumenta il metabolismo lipidico e aiuta anche a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.
  • l’Ananas: una particolare sostanza contenuta nel gambo, la bromelina, ha la caratteristica di favorire il metabolismo delle proteine; utile nella funzione regolatoria sulla microcircolazione. Drenante e snellente.
    Il Guaranà è una pianta conosciuta fin dal 1600 in uso presso le popolazioni amazzoniche. Usata come fonte di caffeina, per fini medicinali e farmaceutici aumenta il metabolismo e favorisce il dimagrimento.

Chiedi un consulto specializzato, saremo felici di aiutarti a risolvere ciò che ti assilla maggiormente. Alimentazione, sport e integratori personalizzati: la forma fisica perfetta è a portata di mano!!! Nel frattempo potete dare uno sguardo alla linea prodotti proposti dal Laboratorio Leva

Dott.ssa Silvia Sclerandipersonal trainer e coach alimentare

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimentoiguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

 

 

Leave a reply