PASTE APPETIBILI VETERINARIA

Somministrare un farmaco ad un animale, sia che si tratti di una compressa od uno sciroppo, sia che si debba praticargli un’iniezione, non è una impresa tra le più facili.
Molti nostri amici a quattro zampe sono infatti restii all’assunzione di qualsiasi medicinale e non amano essere contenuti.

Non esiste il metodo infallibile, per cui occorre provare diversi metodi per capire cosa è meglio adottare per curare  i nostri amici.

Attraverso i nostri laboratori abbiamo formulato una pasta appetibile, che riscontra un notevole successo prescrittivo e che permette una personalizzazione della terapia, aiutando a prevenire errori di formulazione e somministrazione di medicinali galenici orali.

I vantaggi sono numerosi:

  • Possibilità di personalizzare il dosaggio del farmaco in base al peso ed a correzioni terapeutiche
  • Massima precisione nella posologia
  • Ampia varietà di p.a. da incorporare nelle preparazioni grazie alla possibilità di allestire paste appetibili anidre, idrofile o lipofile; utilissima nel caso di principi attivi amari
  • Facilità di somministrazione anche nei soggetti più «complicati» con il vantaggio di poter essere spalmata attorno alla bocca o sulla zampina e l’animale, leccandosi, assimilerà il principio attivo.

La somministrazione viene effettuata con l’ausilio di una siringa dosatrice pre-riempita dotata di una ghiera sullo stantuffo che dosa un ml di pasta ogni scatto, in un millilitro viene incorporata la concentrazione di farmaco che si intende somministrare a seconda dello schema posologico. Le siringhe possono essere da 10, 15 e 20 millilitri.

Per i veterinari che lo richiedono possiamo inviare dei campioni di pasta appetibile senza principio attivo, in modo da poter testare l’efficacia, scrivendo al nostro indirizzo email: laboratorio@farmacialeva.it.

Dott.ssa Claudia Blandino
Resp. Laboratorio e Divisione Veterinaria

© Farmacia Leva 2020 – Tutti i diritti riservati


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Leave a reply