STIMOLARE LE DIFESE IMMUNITARIE

Buongiorno a tutti i miei lettori!
Spero siate in forma e che riusciate ad affrontare questo periodo difficile con serenità.

Oggi vi parlerò di stimolo delle difese immunitarie, discorso quanto mai attuale in questo momento. Dobbiamo cercare di proteggerci in tutti i modi, sia con dispositivi fisici e di igiene, sia con grande attenzione nei rapporti umani.
Non entrerò nel merito del discorso vaccini, non perché non siano importanti, ma soltanto perché mi occupo di fitoterapia ed omeopatia e quindi vi parlerò di aiuto alle difese immunitarie in modo naturale.

Chi mi segue sa già qual è la grande differenza tra fito ed omeopatia, ma se volete saperne di più ho realizzato un video che potete trovare cliccando qui o leggere un articolo qui.

La fitoterapia usa molti principi attivi, che in genere provengono da uncaria, echinacea, astralago, tutte piante che stimolano le naturali difese dell’organismo specialmente se abbinate a zinco, shiitake (fungo giapponese), vitamina C, possibilmente di origine naturale, e selenio.

Unica accortezza: se si assumono prodotti con ECHINACEA specialmente ad alto dosaggio, fare venti giorni di terapia e sospendere per dieci giorni per evitare possibili effetti collaterali.
Nei dieci giorni di sospensione si può utilizzare ad esempio un prodotto omeopatico per dare comunque stimolo alla risposta immunitaria.

In alcuni integratori poi troviamo anche il SAMBUCO. Il sambuco non è un vero immunostimolante, ma oltre ad avere una azione fluidificante sulle secrezioni bronchiali ha delle antocianosine che sono in grado di bloccare l’ingresso del virus all’interno delle cellule.
Questo è importante perché i virus hanno bisogno della cellula per potersi replicare. In questo discorso non dimentichiamoci della vitamina D il cui metabolita attivo, il calcitriolo, è in grado di legarsi sui recettori di numerose cellule del sistema immunitario ed è anche in grado di stimolare la produzione di sostanze, per lo più peptidi, con attività immuno modulatoria.

Altro tipo di stimolo invece è quello omeopatico. I farmaci omeopatici per la risposta immunitaria sono diversi ed hanno componenti sia rivolti spiccatamente contro i virus, come ANAS BARBARIE HEPATIS 200 CH, VINCETOXICUM 8 DH, CUPRUM 3 CH, ma anche contro batteri specialmente quelli responsabili di problemi tonsillari o polmonari, nonché di sinusiti. In questo caso troveremo l’AVIAIRE 9 CH con STAPHYLOCOCCINUM 9 CH ed altri batteri chiaramente omeopatizzati (per sapere cosa significa youtube farmacia leva!).

Questi rimedi omeopatici si possono assumere sia in prevenzione che quando i sintomi ci sono già, chiaramente variando la posologia. Ultima chicca INFLUENZINUM 200 CH che è praticamente il ceppo del vaccino classico ma omeopatizzato. Per concludere solo un accenno all’importanza della cura della flora intestinale. Un intestino “a posto” è la prima difesa immunitaria, non dimentichiamolo.

Tutti i rimedi menzionati li potete trovare presso la nostra farmacia in corso Stati Uniti 5 a Torino, oppure sul nostro eshop cliccando qui.
A presto!

Dott.ssa Enrica Mazza
Farmacista

© Farmacia Leva 2020 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Leave a reply