ARRIVA IL FREDDO, come difenderci? #Farmaco tradizionale

Il meteo ci avverte, il freddo – quello vero – sta per arrivare, occorre quindi farsi trovare preparati e informati.

I malanni da raffreddamento sono tipiche patologie legate all’apparato respiratorio, quindi: il classico raffreddore con “naso chiuso” o “naso che cola”, i mal di gola laringiti, faringiti e tracheiti nelle forme più lievi fino a influenza, bronchite e polmonite in quelle più accentuate.

Il consiglio della Farmacia Leva è quello di iniziare con una buona prevenzione. Ma come?

Dott.ssa PAOLA ARRAS– medicina tradizionale

Per combattere i malanni di stagione e affrontare l’inverno senza paure occorre innanzitutto aumentare le proprie difese immunitarie. In questo modo permettiamo al nostro fisico di combattere tutti quegli agenti esterni dannosi agevolati dalle condizioni ambientali.
Di base una buona alimentazione legata all’attività fisica può già rappresentare un rimedio naturale a favore delle nostre difese. Tuttavia, un apporto di vitamine (in particolar modo della vitamina C) e di zinco sicuramente possono essere efficaci in tal senso.
Per quanto riguarda il ricorso a vaccini invece (somministrabili esclusivamente sotto prescrizione) occorre consultare il proprio medico curante, la decisione infatti non attiene all’ambito farmaceutico.

COME CURARSI?

Ai primi sintomi di raffreddore e mal di gola è consigliabile il ricorso all’aspirina.
È sempre necessario non sottovalutare le sue controindicazioni. Nello specifico le conseguenze gastriche del farmaco non sono da tutti tollerate.

Per ciò che concerne sintomi di naso chiuso o problemi di mucosa sono invece indicati i decongestionanti nasale (per esempio le compresse effervescenti Raffreddore Med).

Gli abbinamenti con spray nasali sono spesso oggetto di discussione e fraintendimento. Non è vero che prodotti come Rinazina e Vicks siano sconsigliati. Anzi.
È l’uso che se ne fa che dovrebbe essere oggetto di premura. Questi medicinali sono da utilizzare per un tempo limitato di giorni e con un massimo di due interventi nell’arco delle ventiquattr’ore.
Dannosi sono invece gli effetti collaterali provocati da un uso prolungato che indebolisce le mucose e crea una vera e propria indipendenza.

Una valida alternativa a questi prodotto sono le Soluzioni Saline Ipertoniche, sempre spray. Queste ultime hanno un effetto meno immediato, ma sono meno invasive.

Per la tosse si consiglia Vicks tripla azione: decogenstionante nasale, paracetamolo, mucolitico.

In ultimo vorrei segnalare l’utilizzo dell’Arosol, sicuramente un metodo che richiede un po’ di tempo per sé, ma che garantisce ottimi risultati. Né sono la prova le numerose Spa e Centri Termali che ne fanno un uso sempre più crescente.
Gli Aerosol hanno un costo che parte dalle 39 euro e le soluzioni per inalazione sono diversissime. Fra tutte consiglierei GSE Aerobiotic a base di semi di pompelmo, un antibiotico naturale.

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento, non esitate a scriverci a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori.

© Farmacia Leva 2015 – Tutti i diritti riservati

Leave a reply