RICETTA VETERINARIA: Bilancio e Criticità

La ricetta elettronica veterinaria è obbligatoria dal mese di Aprile e a oggi risultano compilate 5.380.000 prescrizioni e 17.621 farmacie e grossisti che hanno usato il sistema
(fonte: Sistema Informativo Nazionale della Farmacosorveglianza).

Le problematiche segnalate in fase di avvio della REV sono, in molti casi, state risolte, ma permangono ancora nodi e criticità.

In particolare esistono problematiche legate all’uso di canali alternativi di vendita, presenti anche in precedenza all’uso della REV, ma che stanno aumentando.
Uno in particolare, il ricorso all’online, per la semplicità elle procedure, per il costo o per bypassare la tracciatura da parte degli utenti. Se si incrementa la domanda di conseguenza aumenta anche l’offerta, con un circolo che si autoalimenta, con un aumento dei rischi dato che viene meno il sistema di controllo e sicurezza sul farmaco.

Risulta esserci un aumento della dispensazione diretta da parte del veterinario in caso di inizio della terapia con un calo della dispensazione in farmacia.
Rimane comunque un calo generalizzato delle vendite, fenomeno che sta aumentando all’indomani della REV.

Ricordiamo che, per il costo della ricetta elettronica, il professionista veterinario può deliberare autonomamente e decidere se far pagare o meno l’emissione della REV.
In una nota del Ministero della Salute si specifica che la REV non è in alcun modo correlata all’emissione della fattura elettronica.

Pertanto, il medico veterinario che prima non si faceva pagare per la semplice emissione di una ricetta cartacea, senza una prestazione clinica, potrebbe ugualmente non farsi pagare.

Secondo il Ministero, il nuovo sistema non va a modificare in alcun modo la gestione fiscale e professionale della prestazione di “prescrizione” da parte del medico veterinario rispetto all’utilizzo della ricetta cartacea.

lI sistema consente al veterinario di indicare sulla ricetta se si tratta di una prescrizione di farmaci necessaria al prosieguo della terapia, alla cura di una malattia cronica o all’adozione di una nuova terapia.

Dott. Paolo Calliero
© Farmacia Leva 2019 – Tutti i diritti riservati

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply