INVECCHIAMENTO …e dintorni

Buongiorno a tutti i miei lettori!

I cambiamenti nella qualità di vita, le terapie farmacologiche hanno portato ad un netto allungamento della vita. Si invecchia di più, ma fondamentale è INVECCHIARE BENE.

Parlando di invecchiamento pensiamo subito a quello fisiologico, legato al passare degli anni, ma possiamo anche cominciarlo a vedere sotto un’altra ottica, più funzionale.

L’invecchiamento anagrafico è chiaro che prosegue, ma talvolta si invecchia per “salti” ad esempio a causa di una malattia acuta che non guarisce bene e cronicizza o in seguito ad un trauma. Tutto sta a recuperare bene evitando che i problemi diventino cronici e che non lascino recuperare bene la forma fisica e mentale.

I medici funzionalisti sostengono che “non è l’età che fa invecchiare, ma il mancato recupero funzionale”; altra causa di invecchiamento non funzionale e malattie correlate è quello legato ai troppi stress ossidativi con eccessiva carenza di difese antiossidanti.

Quindi, cosa possiamo fare per cercare di invecchiare bene? Uno dei “mali” principali nell’invecchiamento è legato alla degenerazione delle capacità cognitive, che è una delle cose che fanno più paura.

La buona funzionalità dei neurotrasmettitori (quelli che permettono il passaggio dei messaggi nervosi) è legata alla presenza di fosfatidilserina, a sua volta coinvolta nel rilascio di dopamina ed acetilcolina (importantissima per memoria ed apprendimento), e di fosfatidilcolina che è indispensabile per la formazione della guaine mieliniche dei nervi, che se sono in buono stato, accellerano la trasmissione delle informazioni.

Infine non meno importante il DHA, appartenente alla famiglia degli omega3. L’organismo non è in grado di sintetizzarlo e quindi bisogna introdurlo con la dieta; Con l’alimentazione attuale è molto frequente un eccesso di omega6 ed una carenza di omega3.

Siccome quest’ultimo ha un ruolo fondamentale sulla formazione dei neuroni e sulla loro sopravvivenza, sull’apprendimento e sulla memorizzazione, occorre assumere integratori di omega3.

Questi hanno anche un ruolo importante nelle infiammazioni croniche, in quanto riducono la produzione di sostanze infiammatorie. Si trovano in commercio molti integratori di omega 3, ma e fondamentale che siano di buona qualita’. Per questo per un consiglio affidatevi sempre a persone competenti!

Altro problema frequente nell’anziano è la sarcopenia. Quest’ultima è la perdita progressiva di massa muscolare, che comporta minor resistenza alla fatica, perdita di peso, aumento di massa grassa, perdita di equilibrio.

A questo scopo oltre ad un adeguato esercizio fisico, ad una buona alimentazione, occorre avere un’attenzione particolare verso il microbiota intestinale, cioè verso la flora batterica che vive nell’intestino.

Sembra impossibile che la sintesi delle proteine che formano i muscoli possa essere influenzata dall’intestino, ma sembra proprio essere così. Una variazione della flora batterica intestinale con aumento dei batteri “non buoni” ha un ruolo importante su infiammazione e modificazione della composizione muscolare, nonché del rapporto massa magra-massa grassa.

Altra integrazione importante per evitare la sarcopenia è quella a base di aminoacidi (sono i “mattoncini” che formano le proteine) e di collagene idrolizzato.

Assunti per almeno 2 o 3 mesi danno ottimi risultati.

Ultimo punto per questa “chiacchierata” sull’invecchiamento è il discorso sul GLUTATIONE. Il glutatione ridotto è una riserva naturale di antiossidante che è in grado di contrastare efficacemente i radicali liberi, che se presenti per lungo tempo in quantità eccessiva possono causare danni all’organismo.

L’utilizzo di un integratore contenente glutatione consente di sfruttare la sua azione disintossicante (epatica), molto efficace, l’azione antiossidante, antietà e migliora la risposta immunitaria.

Il glutatione può essere assunto come integratore in capsule da deglutire oppure in compresse orosolubili, molto efficaci.

Fondamentale: deve essere assunto lontano dai pasti perchè possa svolgere al meglio la sua attività.

Se non sono stata chiara in qualche passaggio o se avete domande potete contattarmi tramite email.

Buon rientro a tutti!

Dott.ssa Enrica Mazza

© Farmacia Leva 2019 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply