L’IRIDE: alla scoperta delle proprie priorità

Come possiamo ben intuire, senza l’alfabeto non è possibile leggere parole e frasi. Allo stesso modo, anche se non si tratta di lettere o ideogrammi, se non si conoscono i segni che compaiono sull’iride, non è possibile individuare il messaggio nascosto nella trama.

Ma se un articolo di giornale o un post-it lasciati in giro per casa ed indirizzati a terzi possono sfuggire la nostra attenzione senza conseguenze, questo non vale per quella che è, invece, l’essenza del nostro essere tanto dal punto di vista fisico quanto da quello mentale ed emozionale.

Sempre dobbiamo agire per priorità. Talvolta lo diamo per scontato. Un automatismo che applichiamo inconsapevolmente ed efficacemente alla quotidianità. Prima compro la verdura e poi preparo la minestra. Prima mi lavo e poi mi vesto. Mai ci verrebbe in mente di fare il contrario.

Ma se non sapessimo che per fare un pietanza prima ci vanno gli ingredienti e venissimo esortati tanto all’acquisto quanto alla realizzazione della stessa, come faremmo?

Forse questo ci fa sorridere, ma pensiamo a tutto ciò che ci pressa nella vita.

Lavoro perché devo e mi distrae o metto a posto delle relazioni familiari? Mi getto in una nuova impresa, o termino quello che sto facendo anche se sento che non è più affine a me?
Ed ancora, a livello fisico, cosa faccio se ho cistiti ricorrenti e, nonostante i rimedi presi, queste si ripresentano puntualmente?
Si arriva ad un punto in cui ci si sente demoralizzati. È più che normale e concesso.

Ecco che l’iridologo, tale poiché formato a dovere per decodificare i segni presenti sull’iride, potrà darci una giusta imbeccata su come mettere in ordine il programma da svolgere.
Attraverso l’analisi dell’iride vengono svelate le priorità e, in base a queste, dati i rimedi.

Ad esempio, se sull’apparato urinario presento una colorazione marrone, vero che il sintomo ultimo potrà essere cistite, ma provocata, in questo caso, da un sovraccarico epatico. Questo poiché esso si esprime con la colorazione bruna.

Ciò visto, per dare una decodifica, necessaria per spingerci ad agire, sapremo che, oltre alla necessaria detossificazione del fegato, in deficit per cattiva alimentazione o assunzione di farmaci, tutta la manifestazione urinaria avrà a monte un conflitto legato alla rabbia che la medicina tradizionale cinese ci insegna essere l’emozione legata al fegato.

Inoltre, la minzione ricorrente ci rimanda, in natura, al comportamento animale atto al marcare il territorio. Chi manifesta cistiti esprime un disagio legato alla propria territorialità che non può esprimersi per i motivi più svariati e personali. Ad esempio sono sopraffatto nel mio luogo di lavoro: c’è sempre qualcuno che, senza titolo, mi passa davanti. Oppure, nell’ambiente familiare, sono costretto a vivere con mia suocera ed anche se questa è davvero deliziosa, non mi permette, ad esempio, di uscire dalla doccia in libertà o di fare una telefonata intima con un’amica.

Quelle piccolezze che la fretta moderna ci impone di tralasciare e che, invece, appena ci vengono ricordate, bruciano in maniera crudele.

Nel sistema di cui siamo parte, tutto quello che tenta di essere nascosto viene fuori in maniera prepotente. Tutto quello che cerchiamo di eludere, ci segue come un mastino sempre più inferocito. Fino a che ci raggiunge…e mai troppo delicatamente.

Allora, prima che siano le priorità ad imporci il loro ordine, guardiamole attraverso la nostra mappa personale e scegliamo di vivere secondo esse.

Questo porta ad un benessere psicofisico evidente che diviene il modus vivendi, la buona abitudine, la maniera per conoscere sé stessi e, infine, per essere al massimo dell’efficienza nel nostro contesto.

Dott.ssa Angela Astolfi
Farmacista, idirologa, naturopata
astolfi.angela@hotmail.it

© Farmacia Leva 2019 – Tutti i diritti riservati

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply