REV: I primi bilanci

Il giro di boa del primo mese dall’entrata in vigore della ricetta elettronica veterinaria ha fatto tracciare un bilancio al Ministero della Salute presentando dei dati e riferendo anche novità in arrivo.

Sono state 586000 le prescrizioni, considerandone oltre un milione dall’inizio della sperimentazione, con una punta dell’80 per cento solo per i piccoli animali.
Tra le novità “viene indicato nella REV il numero di telefono del veterinario o della struttura” per agevolare la sostituzione eventuale da parte del farmacista, numero che può essere modificato dallo stesso veterinario.

Un particolare riferimento è legato alla gratuità o meno della REV.
Il ministero precisa “in ogni caso, resta al medico veterinario la facoltà di decidere sul proprio onorario, in piena autonomia, senza alcun tipo di interferenza e secondo quanto previsto dalle norme vigenti e la deontologia professionale. Il medico veterinario, dunque, non può essere legato né alla gratuità né a tariffe fisse per l’emissione di una ricetta.
La ricetta del medico veterinario può essere gratuita o a pagamento, secondo la stessa libertà di onorario che pre-vigeva all’introduzione della REV.”

Dott. Paolo Calliero
© Farmacia Leva 2019 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento al riguardo  potete contattar ci telefonicamente, scrivere a laboratorio@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori

Share
Leave a reply