IL TUO FISIOTERAPISTA: esplorando il PERINEO

La Fisioterapia è una branca della medicina che prende in considerazione una serie innumerevole di disturbi.

Il Fisioterapista è il professionista che si occupa della Cura, Riabilitazione e Prevenzione di patologie e disfunzioni congenite o acquisite in ambito muscoloscheletrico, neurologico, viscerale attraverso un’ampia gamma di interventi conservativi.

Nei prossimi articoli impareremo a conoscere meglio il nostro corpo.

Recentemente ci si è dedicati con maggior interesse alle problematiche del Pavimento Pelvico: ma cos’è, come funziona e cosa si può fare per prendersene cura?

Incominciamo a conoscerlo.

Il Pavimento Pelvico o Perineo è un gruppo di muscoli posti all’interno del nostro bacino, connesso al sistema genitale – urinario – defecatorio e fa da tramite tra le gambe e la colonna vertebrale.

Si tratta, però, di una parte del corpo ancora molto legata a dei tabù socio-culturali e, di conseguenza, raramente ci si ricorda che uno dei suoi compiti principali è quello posturale.

Ebbene sì, il pavimento pelvico non è solo quel sistema che ci consente di soddisfare alcuni dei nostri bisogni primari (come la liberazione di tossine e materiale di scarto tramite le urine e le feci o il piacere sessuale), ma per la maggior parte del giorno esso è implicato nel sostenere la nostra colonna: non per altro si chiama “pavimento”!

Ad esempio, anche in un banale sollevamento di un braccio avviene una pre attivazione dei muscoli pelvici che inviano informazioni alla muscolatura posturale per garantirci supporto in ogni più piccolo gesto.

Il perineo, inoltre, interviene durante il nostro cammino per gestire la direzione e l’orientamento di ogni nostro passo.

Quando funziona correttamente, interviene per proteggere la nostra schiena durante sforzi quali lo starnuto e la tosse, ne incrementa la potenza e, quindi, anche l’efficacia.

La zona pelvica , inoltre, è un crocevia del sistema vascolare e linfatico che relaziona le gambe al tronco e viceversa.

Abitudini scorrette e malfunzionamento del perineo possono, dunque, essere concausa di numerosi disagi:

  • incontinenza urinaria nelle donne sportive, in menopausa o nel post parto e negli uomini post prostatectomia;
  • prolasso;
  • stitichezza;
  • lombalgie e lombosciatalgie;
  • dolori pelvici;
  • dolori sessuali e mestruali;
  • prostatiti;
  • pubalgie;
  • coxalgia;
  • stasi della circolazione nelle gambe;

È fondamentale, quindi, per qualsiasi persona, di ciascun sesso e ad ogni età, cominciare a prendere in considerazione il Pavimento Pelvico, sentendolo parte del  proprio sistema corporeo.

Uno dei miei obiettivi e la mia speranza come professionista è che la sensibilità e la presa di coscienza di questa struttura finora sottovalutata, cresca sempre di più per migliorare  la qualità di vita e promuovere la prevenzione di tanti disagi.

Ovviamente, essendo solo una parte di un organismo tanto complesso quanto lo è il corpo umano, è sempre opportuno affidarsi a professionisti per una corretta gestione dei propri sintomi e del proprio benessere fisico.

Dott.ssa Sara Pasquotto
Fisioterapista
sara_pasquotto@hotmail.it

© Farmacia Leva 2019 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply