AIUTO! Sono stanco e non riesco più a studiare

Quante volte ci siamo sentiti dire questa frase dai nostri ragazzi… soprattutto quando si avvicina la fine dell’anno scolastico e si avvicinano gli esami.

Come sa chi mi segue, vi parlerò di omeopatia e di fitoterapia per aiutare i “cervelli stanchi” dei nostri studenti.

Per poter rendere bene di giorno, occorre riposare bene la notte. Un sonno ristoratore è fondamentale. Quindi, NO al computer e al telefonino oltre una certa ora, ed aiutiamo il sonno con una o due compressine di melatonina pura o di melatonina e melissa (VITACALM) che, oltre ad aiutare il sonno, hanno anche un’azione rilassante, oltre ad essere molto comode (si sciolgono in bocca!).

Pensiamo invece alle giornate di studio e di scuola. Possiamo migliorare il rendimento mentale e l’attenzione assumendo al mattino una bustina (è pronta da bere!) di Vitality Mensana, che è un integratore con carnitina, un estratto di vitis ricco di polifenoli e di curcuma. In alternativa, per le ragazze, c’è il Vitality Donna che contiene del ferro molto utile soprattutto se le ragazze hanno un ciclo molto abbondante. Se i nostri studenti sono più piccoli, c’è anche il Vitalmix Junior, adatto ai ragazzini.

Se si è un po’ agitati e molto “tesi”, può essere utile invece il magnesio, preso al mattino in associazione con la fosforil serina ed un po’ di caffeina (Mag Mente Attiva). Alla sera, di nuovo il magnesio ma questa volta in associazione con la griffonia (Mag Notte), che ha un’azione rilassante naturale, e con la melatonina.

Talvolta però può subentrare il panico da esame, senso di agitazione che fa paralizzare lo studente che non ricorda più nulla. Per evitare questo panico, esiste un rimedio omeopatico: il Gelsemium 30 CH in granuli. Quattro o cinque granuli sciolti in bocca sin dalla sera prima dell’esame, e anche il giorno stesso, riescono a rilassare anche lo studente più agitato.

Se c’è anche la crisi di panico con respiro affannoso, il senso di oppressione, allora useremo quattro o cinque granuli di Aconitum Napellus 30 CH in granuli, o tre compressine di Ignatia Hell se c’è anche un po’ di scoramento.
Se il nostro studente si sveglia di notte con incubi terrificanti con mostri o altro? Lo Stramonium 30 CH in granuli regalerà sonni sereni, anche ai bimbi molto piccoli che nel cuore della notte si svegliano terrorizzati chiamando la mamma.

Buon fine anno scolastico a tutti!

Dott.ssa Enrica Mazza

© Farmacia Leva 2018 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply