Dimmi come dormi…

Buongiorno a tutti i miei lettori!
Aprile dolce dormire… ma non è così. Molto spesso di giorno siamo stanchi, abbiamo difficoltà di concentrazione, addirittura capitano momenti in cui sembra di addormentarsi sul posto di lavoro.
Come mai?

La vita movimentata e stressante che conduciamo ci porta ad essere iperattivi durante il giorno. Quindi la notte è necessario un buon recupero, che non sempre avviene.
Le classiche 8 ore di sonno continuo sarebbero la premessa per una buona giornata, ma se proviamo a chiedere: “Come hai dormito questa notte?”, vedremo che ci sono molte risposte differenti.

Vediamo, quindi, a seconda dei casi, cosa possiamo fare con l’omeopatia e la fitoterapia per migliorare il riposo notturno.

Quando ci si corica e si dorme per due ore, poi ci si sveglia e dopo un po’ si riprende il sonno per svegliarsi nuovamente altre due ore dopo, vuol dire che siamo iper-stressati. Quindi potrebbe essere utile assumere del magnesio alla mattina e alla sera, con l’aiuto anche di qualche goccia di Psystabil, un rimedio omeopatico (spagirico) che serve e regolare l’iperattività nervosa.

Un caso anche molto frequente è quello di chi va a dormire e poi si sveglia sempre intorno alle tre di notte. E’ il tipico risveglio di chi è talmente stanco che il sonno della prima fare della notte è così profondo che il nostro sistema nervoso lo percepisce come pericoloso e dà una scarica adrenalinica verso le due o le tre della notte.

Il risveglio delle tre di notte può anche essere un segno di fegato affaticato. Quindi cosa facciamo? Possiamo assumere dei sali di magnesio ma in questo caso SOLO al mattino, ed aggiungiamo delle gocce omeopatiche di APO EP, un preparato omeopatico spagirico.

Un ultimo caso molto frequente è quello di chi si addormenta, dorme bene, ma poi alle cinque di mattina si sveglia… anche senza sveglia! In questo caso lo stress fa partire l’attività troppo presto. Può essere utile un complesso di Sali di Schussler, il complesso A, (cosa sono i sali di Schussler… vedi articolo!) abbinato ad un prodotto fantastico anche per gli studenti che hanno un calo di concentrazione e di attenzione: il BLU BRAIN. E’ una polverina dosata in buste da scogliere in bocca che modula la soglia di attenzione e di riportano in attività.

Per ulteriori informazioni sono a vostra disposizione in farmacia!

Dott.ssa Enrica Mazza

© Farmacia Leva 2018 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply