FERMENTI LATTICI: ma sono tutti uguali?

Buongiorno a tutti i miei lettori!

Oggi vi parlerò di intestino o per meglio dire di flora intestinale. Sappiamo che l’intestino  é considerato il “secondo cervello “e che il benessere intestinale ha ripercussioni su tutto l’organismo.
Stress, alimentazione sbagliata e farmaci alterano quello che dovrebbe essere un equilibrio con conseguenze diverse e spiacevoli.
Ma non tutti i fermenti lattici sono uguali. Quale scegliere allora?

Cominiciamo a chiarire alcuni concetti. Qual e la differenza fra Prebiotico e Probiotico e fra Probiotico e Fermento Lattico? I Prebiotici sono sostanze che servono a nutrire i batteri buoni, quindi i fermenti. Non dimentichiamo che i fermenti che ingeriamo devono attecchire e moltiplicarsi e per farlo hanno bisogno di “pappa” ovvero di nutrimento, e questo nutrimento é il Prebiotico.

Allora cosa ci conviene assumere? Le risposte sono diverse a seconda del problema. Intanto partiamo dal presupposto che i batteri che arrivano nell’intestino devono lottare contro le colonie di batteri cattivi, per accaparrarsi un posto dove attecchire. Quindi converrebbe non assumere troppi ceppi di fermenti assieme, in modo da evitare competizione anche tra i batteri buoni. A questo punto scegliamo il tipo di fermento mirato.

Quando si comincia una terapia normalizzante della flora intestinale conviene bonificare il terreno con Enterelle compresse, che va assunto per una settimana. Poi a seconda della necessità si può completare la cura con altri prodotti. Ad esempio in caso di gonfiore addominale si può assumere Adomelle e Ramnoselle oppure in caso di cistiti recidivanti dopo la cura con Enterelle si prosegue con Femelle per 10 12 giorni. Se il problema é la candidosi vaginale Femelle ed Enterelle possono essere usati come ovuli vaginali.

Quando dobbiamo aiutare un intestino irritato dopo Enterelle useremo Bifiselle e Ramnoselle per 7 giorni cada uno. Infine, non dimentichiamo che la parete intestinale sana é dotata di un sottilissimo film di protezione, che viene a mancare quando c’é infiammazione. Assumendo per 28 giorni una bustina al giorno di Colostro Noni (non é un fermento lattico!) faremo si che questo film lesionato venga ricostituito.

Dott.ssa Enrica Mazza

© Farmacia Leva 2017 – Tutti i diritti riservati

Per qualsiasi domanda, dubbio o chiarimento riguardo al dosaggio e alle modalità prescrittive potete contattarci telefonicamente, scrivere a info@farmacialeva.it, visitare la nostra Pagina Facebook o venire direttamente in Farmacia per un consulto con i nostri dottori
Le informazioni contenute in questo articolo sono elaborati sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e basandosi sulla nostra pratica comune, hanno soli scopi informativi e non hanno pertanto valore di prescrizione medica, non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Share
Leave a reply